Archivio | pensieri RSS for this section

La Mia Casa nel Mondo: 5 più 1 rifugi ai Quattro Angoli del Pianeta

Esiste una tecnica in psicologia usata per lo più per trattare gli stress post traumatici che consiste nel farti pensare di essere in quel posto nel mondo in cui ti senti al sicuro e di cercare di far riaffiorare quella sensazione di sicurezza così da poter affrontare il tuo stress, consapevole che dentro di te la tua “comfort zone” esiste, ed è quella che ti permetterà di affrontare le asperità della vita. Continua a leggere…

2017, Adieu

la pace

My fav Spa

 

Questo 2017 mi ha lasciato un po’ l’amaro in bocca, ma mi ha anche insegnato a sorridere e danzare nella tempesta, il mio essere estremamente pragmatica mi salva dalle crisi d’ansia che riguardano il futuro ma inevitabilmente alle volte continuo ad avere la sensazione di annaspare in un mare con troppe correnti.  Continua a leggere…

Sul Thanksgiving Day, Sul giorno contro la violenza sulle donne e sull’essere grati in generale

Ero partita con lo scrivere qualcosa riguardo alla gratitudine, sull’essere felici della vita degna di essere vissuta, sul non essere arrabbiati con il mondo, sul concentrarsi sui propri obbiettivi e non guardare sempre l’erba del vicino, ma poi ho pensato che ciò di cui sono più grata e per cui mi sento di ringraziare la vita sia:

essere donna

ecco oltre le marce sui diritti delle donne, oltre tutti i giorni del ringraziamento possibili immaginabili, io sono grata al mondo del mio essere donna

è difficile

è un casino

devi sempre stare attenta a tutto

sei per più di metà della vita in balia degli ormoni

ma essere donna è bello

forse la prima cosa da fare per un futuro per noi migliore è questa

essere fiere di noi stesse

Cominciare a guardarci allo specchio e pensare che siamo forti, che siamo brave che possiamo arrivare ovunque e fare qualunque cosa senza aver bisogno di chiedere il permesso a nessuno, men che meno a noi stesse, senza sentirci in colpa per la nostra mancata rettitudine, senza doverci paragonare in una frazione di secondo a -in rigoroso ordine sparso e senza classifica:

Marie Curie

Madre Teresa di Calcutta

L’angelo di Victoria Secret 

 

Ci possiamo provare a farlo fino al prossimo 8  Marzo quando con la prossima marcia si ricorderanno/ci ricorderemo di noi?

 

Ps: Ebbene sì, l’avete capito, io sono femminista dentro, mi viene il sangue alle mani quando vedo che le cose non vanno come dovrebbero, che nonostante tutte le leggi, le circolari, le quote rosa, i nostri “diritti” vengano quotidianamente calpestati o anzi meglio, ignorati, che ci si riempe la bocca di belle parole, si scrivono bei progetti ma poi nel mondo reale purtroppo si continua a rimbalzare contro muri di gomma spessi e silenziosi.

Ieri girovagavo senza meta in rete e mi sono imbattuta nel video che linko qua sotto, che spiega forse nel modo migliore che la violenza subita non è solo fisica e non viene solo dagli uomini

 

Grazie a MariaBeatrice Alonzi per il filmato, a Maria Rita Azzaro per il testo e a Simona Faustino Ventapane per l’interpretazione

 

 

 

 

 

 

 

 

When in Trouble, Go Big

Per esempio di come ho cambiato programma più di una volta negli ultimi tre anni perché la vita riserva sempre qualcosa di inaspettato

Il 22 Settembre è iniziato ufficialmente l’Autunno

Ormai si sa, Settembre è il nuovo Gennaio, o forse lo è sempre stato?

Come tutti gli anni si tirano le somme dei mesi trascorsi, come se l’Estate fosse un sogno vissuto e i mesi a venire viaggino in bilico fra progetti e paura di fallire e così mi sono trovata a pensare agli ultimi tre anni, rendendomi conto di come alle volte basta un SI o un NO perché la vita cambi totalmente e di come non si deve aver paura di accettarla

Nel 2014 ero pronta ad abbandonare la mia amata Viareggio perché me la sentivo stretta e mi sentivo prosciugata, ed una mattina bevendo un espresso, peraltro cattivissimo, con vista sul Millenium Bridge mi sono resa conto che mancava qualcosa 

Nel 2015 in un giorno di fine estate mi sono trovata vestita di bianco con le stecche di balena che mi perforavano lo stomaco ed ho addirittura QUASI pianto in pubblico e forse la più stupita nella sala ero io che mai avrei pensato di fidarmi così tanto di una persona da decidere di passarci una vita insieme

Nel 2016 eravamo pronti a saltare ma i piani ben pianificati non funzionano mai e perciò abbiamo viaggiato perché in effetti casa è veramente quel posto dove se ti giri c’è il tuo cuore

E ora?

Cosa ci riserverà questo 2017 già partito in salita e il cui mantra sembra essere:

 “tenemosi strinti, volemosi bene”

Nel frattempo per non dimenticarsi della VITA io e il coinquilino del mio cuore abbiamo deciso di staccare un po’ e ce ne andiamo nella romantica Parigi, sempre che Ryanair e gli scioperi ci facciano partire!!!!

Libere

 

Mari e Mami

E puntuale come il Natale ecco che è arrivato  l’8 Marzo

E sì oggi è anche Lotto Marzo, e sì bisogna obiettivamente e oggettivamente e anche insindacabilmente migliorare le cose.

Intanto mentre cerchiamo di cambiare le cose, mentre marciamo verso una condizione migliore, mentre il mondo corre e noi con lui questo è quello che mi viene in mente

Libere

Dobbiamo essere libere

Libere dalle aspettative

Libere di essere le migliori 

Libere di essere complici

Libere di sapere che là sulla vetta c’è posto per tutte

Libere di lavorare

Libere di ridere

Libere di urlare

Libere di non farsi la ceretta

Libere di essere strafighe  e con la piega fatta

Libere di uscire il sabato sera con le scarpe da ginnastica

Libere di allattare con il tacco 10

Libere di non allattare

Libere di non volere figli

Libere di essere mamme senza avere figli

Libere di avere figli

Libere di essere single senza per questo essere sole

Libere di essere sole

Libere di sposarsi

Libere di essere “se” fuori dal matrimonio

Libere di amare chi e come si vuole

Libere di provare piacere

Libere di avere le mestruazioni

Libere di accettare un invito a cena senza che questo comporti del sesso

Libere di fare sesso

Libere di dire NO

Libere di dire SI

Libere di non avere paura dell’amore

Libere di non avere paura di chi ti ama

Libere di cambiare idea 

Libere di non essere incasellate

 

Mari e Otti

 

Good Vibes

Si

Deve essere così

Good Vibes 

Io del 31 Dicembre non ne vedo il senso, faccio sempre molti più progetti e mi pongo obiettivi il 15 Settembre che non il 31 Dicembre

Forse sono l’unica 

Sarò strana, ma vedendo che il resto del mondo ripone molte speranze nel 31 e ancora di più nel 1 Gennaio, l’unica cosa che mi viene da dire in questa occasione è quella di contornarvi di buone vibrazioni, di persone positive, che vedono il meglio che c’è in voi, che non vi urlano contro, persone che emanano amore, e di essere  persone capaci di  amore, persone positive, magari non da assomigliare ad Alice nel paese delle Meraviglie o a Pollyanna, ma in grado di vedere il buono, persone che sorridono, che si aiutano.

 

Ecco il mio augurio per l’anno che verrà è di essere così e di avere intorno persone così

 

 

DSC_0089.JPG

Alice in Camden Town

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: