Il mio viaggio in Argentina #4

vista del canale di beagle

Vista del canale  di Beagle

Arrivare alla fine del Mondo?

Fatto!

Là dove le previsioni meteo non esistono, i taxi sono Panda 750 senza sedili e il mare è perennemente arrabbiato noi ci siamo stati.

Arrivati con un traghetto in una giornata primaverile, abbiamo alloggiato in un albergo stupendo con vista sul canale di Beagle.

Ok, perfetto, WOW e doppio WOW.

Il punto più a Sud del mondo è così esteso da sembrare senza limiti né confini.

Dopo una cena con vista sul canale e sull’improvvisa tormenta di neve, la mattina dopo riposatissimi partiamo per l’escursione all’Estancia Harberton; ovviamente escursione in barca (un’altra e ancora l’asticella più in alto). Il panorama attraversato ha ripagato tutte le mie ansie e paure, fra l’Argentina e il Cile, leoni marini, cormorani e i fidi pinguini ci hanno tenuto compagnia fino all’attracco dell’Estancia.

cormorani.jpg

Cormorani

La storia di questa azienda agricola è pazzesca, fondata alla fine del 1800 da un Missionario anglicano inglese e da sua moglie che decisero di trasferirsi in questo angolo di terra nonostante la lontananza dalla civiltà e le difficoltà oggettive di vivere e creare un’impresa in questa zona.  E ci sono riusciti, tanto che dal 1999 questa Estancia è stata dichiarata Monumento Storico per l’Argentina; oggi è gestita dai pronipoti di Mr. Bridges, uno dei quali ci ha fatto scoprire gli angoli più nascosti della proprietà: la capanna dove tosavano le pecore, quella dove costruivano le barche con le quali attraversavano il canale per raggiungere Ushuaia, la sala del tè dove si può sorseggiare ancora oggi circondati da foto che testimoniano lo stretto legame che Mr bridges riuscì ad instaurare con i nativi e infine il giardino della nonna- altro WOW- che i nipoti ancora oggi continuano a curare. Accanto all’azienda negli anni si è sviluppato anche un centro di ricerca di mammiferi australi che comprende più di 5000 scheletri fra delfini, volatili e altre specie marine e aiuta gli studiosi a capire e conoscere queste specie e le loro migrazioni.

estancia harberton.jpg

Estancia Harberton

il giardino della sig.ra Bridges

Il giardino della Sig.ra Bridges

 

Dopo un tipico  pranzo argentino a base di empanadas, zuppe e asado guardando la baia e le montagne circostanti, abbiamo fatto ritorno verso la città con l’Autobus.

“Ah si poteva raggiungere anche via terra???????”

 

Alla prossima puntata!!!

 

Il mio Viaggio in Argentina #3

2018-04-25 07191992768..jpg

Vista della costa Argentina dal Gommone con motore

 

Il mare è il mio ambiente naturale, sono a mio agio, non mi fa paura, lo rispetto, so che tanto dà e tanto vuole indietro, perciò quando nel programma del viaggio di nozze ho visto che c’era l’escursione in mare per osservare le balene sono stata felice come un bambino quando a merenda gli propone un gelato! Continua a leggere…

La Mia Casa nel Mondo: 5 più 1 rifugi ai Quattro Angoli del Pianeta

Esiste una tecnica in psicologia usata per lo più per trattare gli stress post traumatici che consiste nel farti pensare di essere in quel posto nel mondo in cui ti senti al sicuro e di cercare di far riaffiorare quella sensazione di sicurezza così da poter affrontare il tuo stress, consapevole che dentro di te la tua “comfort zone” esiste, ed è quella che ti permetterà di affrontare le asperità della vita. Continua a leggere…

I due posti da esplorare in ogni viaggio

Ognuno ha le sue manie da viaggiatore, chi viaggia sempre con un cambio nello zaino, chi ha dietro qualunque tipo di attrezzatura fotografica perché non si sa mai, chi si porta dietro ogni tipo di medicina anche per un week end a 100 km da casa e poi ci sono io che mi definisco un’esploratrice seriale; dovunque vada è imprescindibile una vista in due posti: il supermercato e la farmacia, oggi vi lascio qua le mie impressioni e qualche aneddoto! Continua a leggere…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: